venezia 13 febbraio 2011

venezia 13 febbraio 2011
VENEZIA 13 FEBBRAIO 2011 - (manifesto - su idea di Chiara Mangiarotti, realizzazione di Giulia Pitacco)

mercoledì 17 luglio 2013

FLASH MOB - DIMISSIONI IMMEDIATE DI ROBERTO CALDEROLI




Noi donne di Venezia vi abbiamo invitato, donne e uomini , qui in piazza, perché vogliamo dire forte la nostra indignazione di fronte all’attacco che il vice presidente del Senato  della repubblica ha rivolto alla ministra Cecile Kienge.

Non è la prima volta che la Ministra è fatta oggetto di attacchi razzisti .

Siamo qui per dire ad alta voce che è impensabile in qualsiasi paese europeo, democratico, che una persona con una responsabilità istituzionale possa pronunciare le parole  che Calderoli ha detto.
Nelle sue parole si legge l’odio per la ministra che ha il doppio torto di essere donna e di non avere la pelle bianca!
Le sue parole ci indignano e ci insultano in quanto cittadine e cittadini di questo Paese!
Simonetta Luciani coordinatrice del comitato snoq di Venezia

comunicato stampa  nazionale in cui  noi donne del movimento 
SENONORAQUANDO chiediamo le  
DIMISSIONI  IMMEDIATE DI ROBERTO CALDEROLI

“Il vice presidente del Senato, Roberto  Calderoli, ha superato ogni limite della decenza.
In un paese normale sarebbero DOVUTE le sue IMMEDIATE dimissioni.
In gioco non è solo il rispetto della dignità delle persone, TUTTE, ma anche quella di un intero paese e delle sue istituzioni che non possono essere abitate da personaggi di tale VILTA’ e BECERAGGINE.
Lo spirito di servizio, il rispetto del dettato costituzionale impongono alle autorità competenti l’assunzione immediata di SEVERI PROVVEDIMENTI.
Come  movimento che grande parte ha avuto nel risveglio delle coscienze civili di cittadine e cittadini STORDITI da anni di esibito e sfacciato uso delle istituzioni, ABBIAMO SICURAMENTE IL TITOLO per dire  a Roberto Calderoli  NON TI E’ CONSENTITO.

AUSPICHIAMO che questo sia anche il sentire del presidente Grasso,  cui CHIEDIAMO , nel rispetto delle sue prerogative, di trarre le dovute conseguenze da una vicenda che ferisce un’intera nazione e che non può essere risolta con delle semplici scuse!”


MANIFESTAZIONE A MESTRE di MELODY FUSARO DAL GAZZETTINO DI VENEZIA
"Se la Kyenge fosse un uomo non subirebbe questi attacchi"
Cori in piazza Ferretto per chiedere le dimissioni di Calderoli e Stival
"Se la Kyenge fosse un uomo non subirebbe questi continui attacchi". Contro la ministra per l'Integrazione non ci sarebbe solo razzismo ma anche sessismo, secondo le donne del comitato veneziano di "Se non ora quando" e della Cgil di Venezia che ieri pomeriggio hanno manifestato in piazza Ferretto........
vedi l'articolo completo - clicca il link



FLASH MOB IN PIAZZA FERRETTO dalla NUOVA VENEZIA
"Si dimetta subito anche Stival"
Le offese al ministro Kyenge: in cento manifestano l'indignazione
Dimissioni, subito. Non solo per il vicepresidente del Senato ma anche per l'assessore regionale ai flussi migratori. Roberto Calderoli (soprattutto) e Daniele Stival: sono loro gli obiettivi del flash mob organizzato ieri in piazza ferretto dalle donne di "Se non ora quando", ....................
vedi l'articolo completo - clicca il link





1 commento:

  1. Brave e belle come sempre; dispiace non aver potuto essere al vostro fianco.
    Anche Snoq-S. Donà si è espressa con comunicati contro la violenza verbale di Calderoli e dimostrando solidarietà alla ministra Kyenge.
    Anna Maria

    RispondiElimina